Lysierum, il pianeta distopico di Alberto Ostini e Leila Leiz

I riferimenti

lestorie36Lysierum è il titolo di questo trentaseiesimo volume della collana Le Storie, sceneggiato dal veterano Alberto Ostini e disegnato da Leila Leiz, al suo esordio in Bonelli.
La trama dell’albo non è particolarmente originale, né probabilmente vuole esserlo dal momento che, come scrive anche il curatore Gianmaria Contro in prefazione, la storia ricalca quasi dichiaratamente alcuni classici della fantascienza come La fuga di Logan, romanzo di William Frances Nolan e George Clayton Johnson, o THX 1138, film di George Lucas, con debiti anche verso le emblematiche atmosfere di George Orwell e Ray Bradbury.
Tuttavia, nonostante l’autore fatichi a sganciarsi dalle sue fonti d’ispirazione, lo svolgimento risulta piacevole e fluido, senza che emergano contraddizioni o eccessive forzature.
Un altro riferimento importante campeggia inoltre a chiare lettere in copertina: Lysierum, il titolo, è infatti un evidente omaggio ad Alberto Lisiero, fondatore dello Star Trek Italian Club e sceneggiatore Bonelli, scomparso nel 2013.

Continua su Lo Spazio Bianco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...